Sei nella sezione: Egitto

Le Forze Armate in Medio Oriente: semplici difensori dei confini nazionali?

Venti di guerra soffiano sempre più insistenti in Medio Oriente…ovvero: la guerra è già in atto ma non è dichiarata. Muoiono donne, bambini, combattenti. Le armi, nonostante i divieti, vengono distribuite…un interessante panorama sulla importanza attuale degli eserciti in  Medio Oriente. Il...

Israele e Palestina: il piano di ‘pace’ del secolo! Se nel 1965 avessero ascoltato Bourguiba…

  Se…la storia non si fa con i ‘se’ ma qualche volta rivedere alcuni consigli di un tempo e riprenderli potrebbe essere vantaggioso Abu Mazen ha denunciato ieri 1 febbraio qualsiasi accordo con Israele o internazionale per quanto riguarda il problema dei Palestinesi irrisolto e forse ormai...

Tre Potenze si contendono l’Africa e…una quarta, la Cina.

Errori su errori e morti molti. Troppi. L’imperdonabile errore umano, come dicono le autorità iraniane, ha annullato quel vantaggio di immagine che presso una parte della politica mondiale Teheran aveva accumulato. Non è la prima volta che un aereo civile viene abbattuto in uno scenario di guerra e...

Erdogan in Tunisia. Fayez Sarraj è ancora a Tripoli?

  Molto peculiare la visita del nuovo Sultano turco a Tunisi per discutere della situazione libica e trovare con l’aiuto della Tunisia un sistema per arrivare quantomeno a un ‘cessate il fuoco’. Certamente, considerato che il presidente egiziano ha già preso partito per colui che viene ritenuto...

La Libia, gioia e dolore dell’Italia. Maggiori il dolore e le difficoltà.

  La situazione in Libia è una guerra civile scoppiata senza dubbio il 4 aprile quando il Signore della Guerra, il generale Haftar, avendolo preventivamente annunciato, ha ingaggiato combattimenti con le milizie di Tripoli. Un altro conflitto nel Vicino e Medio Oriente del quale non si sentiva la...

LIBIA, POSSIBILI ELEZIONI? INTANTO HAFTAR SI MUOVE A SUD…

Una equilibrata analisi della situazione attuale in Libia. Il Direttore scientifico: Maria Gabriella Pasqualini. La mediazione dell’inviato ONU in Libia, Ghassam Salamé, ha raggiunto un altro obiettivo: un accordo tra l’uomo “forte” Khalifa Haftar e il capo del governo di Tripoli...

« Older Entries